Reverso

“Reverso-Percorsi di inclusione locale”, è un progetto finanziato dalla Regione Emilia Romagna (all’interno del Bando per progetti di rilevanza locale: Dgr 689/2019).

Il progetto è portato avanti da una Rete interassociativa composta da: On/Off (capofila) Anffas, Anmic, Prader-Willi Emilia Romagna, Noi Uniti per l’Autismo, Artètipi e Gioco Polisportiva, con il supporto di Csv Emilia-Forum Solidarietà

Il tema è l’inclusione sociale delle persone con disabilità.

Il titolo, REVERSO, prende il nome da un discensore, utilizzato per le cordate in arrampicata, attento alle corde più sottili. Fuor di metafora: attenzione all’altro, da soli non si va da nessuna parte

The title, REVERSO, takes its name from a descender, used for climbing ropes, attentive to the thinnest ropes. Out of metaphor: attention to other, you cannot go anywhere alone.

“Reverso-Percorsi di inclusione locale” is a project financially supported by the region Emilia Romagna (within the call for projects of local importance: Dgr 689/2019). The project is carried out by an interassociative network composed of: On/Off (leader), Anfass, Anmic, Prader-Willi Emilia Romagna, noi Uniti per l’Autismo, Artètipi and Gioco Polisportiva with the support of Csv Emilia-Forum Solidarietà.

The main theme is the social inclusion of people with disabilities.

Artètipi per Reverso

Mattia Fiordispino crea il logo del progetto e con queste parole descrive la sua idea: “È questa la fonte d’ispirazione della V di reVerso. È una segnaletica di sicurezza che viene messa vicino alla presa d’aria dei motori a reazione, soprattutto su quelli che decollano dalle portaerei, che c’è del personale di terra che lavora in spazi stretti a contatto coi jet. L’avevo disegnata perché è un tipo di decorazione che uso spesso quando costruisco gli aerei.”

Mattia Fiordispino created the logo of the project and explained us the idea with these words: “This is the source of inspiration for the V in reVerso. It’s a safety sign that’s placed near the air intake of jet engines, especially on those that take off from aircraft carriers, that there are ground personnel working in tight spaces in contact with jets. I designed it because it’s a kind of decorative elemente that I use a lot when buildyng airplanes.”